Candidatura di Della Vedova a podestà, PDC: Scelta condivisa

1
1193

Il PDC Valposchiavo cancella i dubbi riguardo la ricandidatura a podestà di Alessandro Della Vedova. Alcuni voci infondate, infatti, avevano paventato che il suo annuncio fosse arrivato senza l’approvazione del partito.

E’ stata una candidatura condivisa con il partito? Ci saranno altri candidati tra le fila del PDC? La risposta del partito

Chi sa come funziona un partito sa benissimo che ci sono precise gerarchie all’interno dello stesso e chi conosce Alessandro Della Vedova sa altrettanto bene che non è attaccato alle poltrone. Da vicepresidente del PDC Grigioni, quindi da convinto uomo di partito, il podestà non si sarebbe mai permesso di prevaricare le proprie competenze annunciando una candidatura contro il volere del comitato.

La disponibilità di Alessandro Della Vedova a candidarsi per un terzo mandato, sia al Gran Consiglio che come podestà, è stata lungamente ponderata e discussa a più riprese. La stessa è pertanto stata accolta con favore e sostenuta all’unanimità sia del direttivo del PDC che dal comitato allargato, nonché dall’Assemblea straordinaria tenutasi il 10 marzo scorso. La stessa lo ha ringraziato per essere stato chiaro e univoco in merito alle sue future intenzioni politiche.

Il PDC ritiene importante per gli interessi del Comune di Poschiavo avere in Gran Consiglio almeno un rappresentante che possa dare continuità al lavoro svolto sino ad ora. A Coira, oltre all’appoggio di un partito con una forte rappresentanza, servono ottime relazioni personali; relazioni che Della Vedova ha saputo consolidare nel tempo. Sappiamo tutti che per costruire un’ampia rete di contatti occorrono persone impegnate e che i frutti si raccolgono nel tempo.

Alessandro Della Vedova

La riprova è rappresentata dall’atto parlamentare inoltrato a dicembre in Gran Consiglio da Della Vedova, che è stato raccolto a più riprese in chiave positiva dalla stampa cantonale. Esso propone di portare nei Grigioni i campionati mondiali delle professioni (World Skills) nel 2023. Detta manifestazione è stata organizzata l’ultima volta in Svizzera nel Canton San Gallo nel 2003 e ha visto un flusso di giovani concorrenti oltre le 650 unità, con un numero di visitatori pari a ca. 180’000 in meno di due settimane. In questo contesto sono facilmente intuibili anche le ricadute turistiche di un simile evento. Facciamo notare che l’atto parlamentare del podestà ha raccolto addirittura 100 sottoscrizioni su 120 deputati, quando normalmente un atto parlamentare raccoglie in media 50 adesioni.  È inoltre notizia di questi giorni che il Governo dei Grigioni ha accolto favorevolmente anche un secondo incarico inoltrato da Della Vedova con il supporto dei colleghi Mario Salis (UDC – Alta Engadina) e Maurizio Michael (PLD – Bregaglia). Esso concerne il mantenimento del personale presso le dogane e presso il corpo delle guardie di confine, il cui presidio rappresenta la miglior garanzia di sicurezza alle frontiere. Un incarico di grande importanza per le nostre valli di periferia. Anche in questa occasione la mozione ha ottenuto il sostegno di 80 parlamentari.

Per quanto concerne infine la candidatura a podestà, questa è da sempre strettamente legata alla carica di Gran Consigliere a Poschiavo. Quale ministro delle finanze, Della Vedova ha saputo riportare dapprima in parità le finanze comunali e nel 2016, malgrado una congiuntura ancora debole, chiudere i bilanci in positivo per la prima volta dopo 5 anni di pesanti cifre rosse. La stessa situazione, ne sono convinti i coordinatori del PDC, potrà verificarsi in modo più marcato anche nella gestione 2017. Pertanto riteniamo fondamentale per le finanze comunali dare continuità all’esperienza positiva conseguita.
Per quanto concerne altre candidature alle elezioni comunali del prossimo autunno, il PDC farà sicuramente la sua parte.

Il PDC approfitta di questa occasione per comunicare a tutti i lettori de Ilbernina che in data 9 agosto 2018 avrà luogo una conferenza pubblica dal titolo I nostri “ Munt “ bellezze per la nostra valle e il nostro Cantone, al posto di ruderi in disuso.
Con la presenza di Reto Crameri Gran Consigliere della Valle dell’Albula

I coordinatori PDC Valposchiavo

1 COMMENTO

  1. Interessante l’uso di terminologie all’italiana… Scopro di avere “un ministro delle finanze” in Cä da Cumün che si impegna per il mantenimento delle guardie di confine e per portare nel Cantone i campionati mondiali delle professioni nel 2023. Ha avuto (a Suo dire, colpa dell’economia mondiale) una grandissima sfortuna nella gestione del centro del legno. Trattandosi pero’ di un progetto fenomenale, verrà forse rispolverato. Condivisa o meno dal proprio partito, spero (per il bene del Comune) che questa ri-candidatura possa incontrare altre migliori alternative.
    Auguri di Buona Pasqua!