Poschiavo, città danzante

    1
    901

    Sabato 5 maggio, Poschiavo si è trasformata in una piccola città danzante. Durante tutto il pomeriggio sono stati organizzati diversi corsi con altrettante performance, a iniziare dalle allieve della Scuola Musicale di Poschiavo, fino “all’invisibile in vetrina”, presentato dagli utenti e dagli operatori de L’Incontro. Variegata anche l’offerta dei corsi che ha visto i partecipanti confrontarsi con la danza contemporanea orientale, oppure, come nel caso dei più piccoli, con la danza creativa.

    Lo spettacolo serale, in buona parte andato in scena nel deposito della Ferrovia Retica, ha visto la partecipazione di un folto pubblico che ha seguito con grande interesse i 5 atti, ispirati alle Città invisibili di Italo Calvino. A rompere il ghiaccio ci ha pensato Cécile Unternährer, ispirata interprete di una percussione danzante. L’attrice Vilma Tognini ha poi presentato un testo di Giovanni Ruatti dal titolo “Poschiavo Città Invisibile”, al quale ha fatto seguito la lettura di un brano di Calvino. A guidare il pubblico a ritmo di marcia ci ha pensato il gruppo Tamburini della Filarmonica comunale di Poschiavo.

    Oltre al deposito, tre altri i luoghi scelti per evocare la vita cittadina e il lavoro: al CTL il duo Milena Crameri e Monique Kroepfli ha presentato una suggestiva coreografia danzata; le allieve della Scuola Civica di musica e danza di Sondrio si sono esibite presso il magazzino Repower, mentre il capannone della ditta Balzarolo ha ospitato un saggio di body-contact. Una “Festa danzante” veramente riuscita che si è conclusa al ritmo dei brani proposti dal Dj Maybez.


    Selena Raselli

    1 COMMENTO

    1. Carissima cugina Paola,
      bello vederdi cosi attiva. Complimenti, ma sai che magari tu riesci a PREPARARE IL MICROFONO in modo che si possa sentire bene la voce. Da veramente ai nervi, scusa la mia espressione.
      Ma possibile che il Bernina (già reclamato piu volte….) non riesca finalmente prima di mettere in onda un testo non si faccia la prova, o se necessario comperare un coso che funzioni che si possa FINALMENTE SENTIRE BENE LA VOCE DI CHI PARLA???
      Sono solo io che questo problema dia fastidio??
      Un affettuoso saluto
      damiano