La nuova legge sull’energia non raggiunge minimamente gli obiettivi, sono necessari diversi miglioramenti

0
46

La Frazione del PS in Gran Consiglio, sotto la direzione di Conradin Cavieziel, il 29.01.2020 ha preparato la sessione di febbraio. Nella prossima sessione di Gran Consiglio i temi principali saranno la revisione parziale della Legge sull’energia ed il Programma di Governo 2021-2024.

Nel Programma di Governo 2021-2024 l’esecutivo cantonale elenca in modo esaustivo i rischi del cambiamento climatico. Il Grigioni come cantone di montagna è toccato particolarmente dal cambiamento climatico, ed è per questo che il governo vuole attivarsi e raccomanda di accettare l’incarico socialista relativo al “Green new deal”. I toni del Governo sono sicuramente positivi. Il messaggio governativo relativo la revisione parziale della Legge sull’energia è però in palese contrasto a questi toni positivi.

La revisione della Legge sull’energia prevede delle soluzioni minimali, in forte contrasto con la proposta innovatrice preparata per la procedura di consultazione. E questo proprio nel settore degli edifici, che costituisce uno dei punti fondamentali della politica del Cantone per contrastare il cambiamento climatico. Il PS Grigioni recepisce questo modo di procedere antiecologico ed esitante: un affronto verso le future generazioni. Specialmente a causa delle critiche dell’Associazione dei proprietari di immobili, che non hanno capito i segni dei tempi, è uscita una revisione parziale della Legge sull’energia che lascia a desiderare. Il PS Grigioni proporrà di rinviare al Governo il messaggio, in modo che possa essere rielaborato e migliorato così da essere in linea con l’Accordo di Parigi.

La Frazione ha inoltre discusso sull’«Incarico Hug concernente buste di trasmissione preaffrancate per i Grigioni». La Frazione non capisce, come mai il Governo respinga l’incarico, sottoscritto da 80 granconsigliere e granconsiglieri. La Frazione si impegnerà all’unanimità affinché votazioni ed elezioni si svolgano nel modo più semplice possibile, e analogamente a quanto avviene già in diversi cantoni si introduca finalmente la preaffrancatura. In questo modo si vuole porre rimedio alla sempre bassa partecipazione alle urne che contraddistingue il nostro Cantone.


PS Grigioni