Sebastiano Vassalli, “L’oro del mondo”

0
34

Un mondo padano nel primo dopoguerra, tra cercatori d’oro che scavano come matti per qualche granello di polvere, bracconieri, ragazze sicure di riuscire nella vita e persone ai margini della società. L’educazione senza famiglia (un padre fuggito, una madre accecata dai soldi) di un ragazzo che trova nello zio Alvaro la guida. Vassalli tesse una tela appassionante e l’oro del fiume è un miraggio che dura pochissimo.

Incipit: “Il telegramma da Milano diceva: “Comunicasi at familiari decesso Alvaro S.”