Tv, radio e online: l’offerta RSI piace

0
112
Immagine da: www.ultimora.news

L’offerta RSI piace, lo attestano i dati annunciati da Mediapulse SA. LA 1 e LA 2 sono sempre leader di mercato nella Svizzera italiana superando ampiamente anche nel 2018 il 30% di quota di mercato nel prime time. Rete Uno, Rete Due e Rete Tre crescono rispetto a luglio 2018. In ambito digitale si conferma la media di un “play” al secondo e esplodono le visualizzazioni dei programmi RSI su YouTube.

 

Televisione

LA 1 e LA 2 si confermano leader di mercato della nostra regione. Nelle 24 ore la quota di mercato è del 26,2 %; nel prime time, tra le 18 e le 23, raggiunge il 34,2%.
Ottimi risultati, nonostante il costante aumento del numero di canali (in lingua italiana e non) a disposizione, la conseguente frammentazione del pubblico e il consumo sempre più mobile e slegato dal momento della diffusione.
Sulle 24 ore la quota di mercato di LA 1 subisce una contrazione (- 2.3%), parzialmente compensata peraltro dal lieve aumento di LA 2 (+ 0.7%) che si consolida grazie alle dirette dei grandi eventi sportivi.
Si confermano sempre molto seguite le testate della RSI: in primis Il Quotidiano, il TG delle ore 20, Patti chiari, Falò, Il Giardino di Albert e Storie.
Nella Svizzera italiana, inoltre, si registra un aumento di spettatori anche per le consorelle SSR: RTS e SRF sono seguite dal 3% del pubblico nelle 24 ore e dal 3,7% nel prime time.
Le reti televisive della SSR totalizzano l’importante quota di mercato del 37,9% nel prime time e del 29,2% sulle 24 ore.

Radio

Più di 180’000 contatti al giorno per Rete Uno, Rete Due e Rete Tre.
Tra marzo e giugno del 2018 Mediapulse ha introdotto un nuovo sistema di rilevazione dei dati, che non consente un confronto con gli anni precedenti. Tra il periodo marzo-giugno 2018 e il secondo semestre del medesimo anno, c’è un aumento degli ascoltatori per tutte e le reti RSI che toccano una quota di mercato del 56.1% (+ 2.6%).
Rete Uno resta di gran lunga il canale più seguito nella nostra regione, con una quota di mercato del 36.2%, 124’000 ascoltatori (+ 8’000). Segue Rete Tre con il 17.5%, 103’000 ascoltatori (+ 11’000). Rete Due cresce nel secondo semestre ed è seguita da 3’500 ascoltatori in più rispetto ai primi dati del 2018, con 21’000 ascoltatori (4,2% del mercato).
Aggiungendo anche gli ascolti delle altre reti SSR nella Svizzera italiana, si tocca, nel 2018, il 73.4% della quota di mercato. Significa che 7 persone su 10 ascoltano, ogni giorno, un canale della SSR.

Offerta digitale

L’insieme degli utenti ha cliccato su “play” 29’282’626 volte per ascoltare o guardare audio e video su rsi.ch, le APP RSI e i canali sociali. Circa 2’600’000 le interazioni sui social media (+23% rispetto al 2017). Patti chiari si aggiudica il primo posto nella classifica dei più visti su RSI YouTube con un servizio visto oltre 900’000 volte.
Gli aumenti più importanti sono stati per YouTube che ha raggiunto le 3’766’945 visualizzazioni e nelle interazioni su Instagram che nel 2018 sono stata più di 430’000.
Sfonda tra i prodotti web-only nati negli ultimi due anni, Nouvo RSI, il progetto social SSR rivolto a un pubblico under 40: le visualizzazioni sono state quasi 2.7 milioni solo su Facebook, con un aumento del 37% rispetto al 2017.
Ottima performance anche per SPAM – il format under 24 creato per “raccontare senza filtri il mondo dei ragazzi” – che ha raddoppiato nel 2018 il numero di visualizzazioni su Instagram sfiorando quota 250’000. Libertà di scelta e modalità di consumo diversificate tra gli spettatori: sono queste le spinte che influenzano i dati di fruizione dell’offerta digitale RSI. Questa comprende sia prodotti e programmi ideati e realizzati per questi vettori sia i programmi radiofonici e televisivi, che gli utenti scelgono di fruire in modo indipendente rispetto agli orari del programma.


RSI